l o v e l y ♥ m i l a n o

hidden treasures & short trips around the city

Amuse Bouche

Per un italiano, cosa c’è di meglio di un panino imbottito? È il tipico pranzo al volo o la merenda senza età!  Via Savona vede nascere Amuse Bouche, un mini locale dai tanti panini gourmet, che basa la sua formula sul francesino e sull’imbottitura di qualità. Prima di tutto, il pane è buono, ma buono come quello d’altri tempi, come il vero pane dovrebbe essere, insomma, e non è più. Croccante, ma morbido dentro, grande il giusto (30 gr) per placare un languorino o per far venire fame, inevitabilmente.

Amuse Bouche Milano

Prima si legge il menù (mi è scappato più di un sorriso vedendo l’impegno nel dare un nome ai panini), si sceglie in base al proprio credo (no, non sono solo per carnivori), e se ne ordinano 2, 3.. Se si è in compagnia, o si ha molta fame, c’è anche una promozione che stimola la condivisione (di 3,6,12 o 24 francesini) e, tra l’altro, c’è la possibilità di take away e di delivery a casa e in ufficio.

E ora, i panini. Ho provato il Tartruffaut (con prosciutto cotto a legna, fontina e crema di tartufo), buonissimo e ben bilanciato senza che il tartufo coprisse il tutto, il Moustache & Pistache (con mortadella, crema di robiola e pistacchi), in cui i pistacchi erano sotto forma di salsina (aaaaaah!), poi entrambi i super francesini al salmone: French Kiss (con salmone affumicato, creme fraiche, erba cipollina) e La Vie en Rose (salmone, burro salato della Normandia, pepe rosa), il Voulez Vous Tof (con crema di carciofi, limone e tofu affumicato) che va addentato tutto insieme perché gli ingredienti si sposano bene ma non va lasciato indietro nulla, l’Alouvetta (petto di pollo sfilacciato, salsa allo yogurt e curry, uvetta, mandorle e valeriana), fresco e speziato, J’Accuse (crema di avocado e limone, granella di nocciole tostate, pomodorino semi dry), un panino vengano molto buono e senza rinunce, e infine la Razione K (con una tavoletta di cioccolato fondente), che altro non era che la merenda di mio papà da piccolo. Anche due dessert a cucchiaio che ho provato erano buonissimi e ve li consiglio per terminare con una nota delicata: Montmartre (crema di mascarpone e fragole) e il Sacro cuore di latte (panna cotta).

Tranquilli, non li ho presi tutti in una volta. E dal momento che mi sono piaciuti molto, ora voglio provarne altri, come il Décolleté (speck, primo sale e pere caramellate) e l’Ultimo Tango a Parigi (burro e alici) che, detto da una a cui non piacciono le alici, è un gran complimento. Mi è venuta voglia.

Una considerazione sul locale:  via Savona è lunga ma stretta, non stupitevi allora se i suoi locali sono di dimensioni ridotte. Qui si mangia informalmente gomito a gomito, senza nessun fastidio, in un ambiente molto carino. L’unica cosa che mi sento di bocciare sono gli sgabelli. È una cosa mia, lo so, forse perché non ho più 15 anni e, avendo passato la vita seduta alla scrivania, ho mal di schiena. Ahia.

Amuse Bouche Milano

Copia di DSC03256

Ma sedute a parte, se siete in zona per un cinema (Orfeo, Mexico, Ducale), a teatro (Libero), o al museo (Mudec, Armani Silos, Laboratori teatrali de La Scala) o al Parco Solari per un tuffo nella rinnovata piscina comunale, e vi viene fame, soprattutto dopo esser stati provocati da questi francesini, sarete felici di sapere che Amuse Bouche ha anche due fratelli maggiori: Hambistro e Maido.

Il primo è il mio posto del cuore per un hamburger, che oramai con scadenza regolare mi faccio portare a casa (sia benedetto il servizio di BacchetteForchette!), il secondo è in cima alla mia lista di posti da provare perché gli okonomi-yaki di Marrabbio hanno segnato a vita tutti i bambini che guardavano Kiss Me Licia. So che è così anche per voi nati negli anni Ottanta. Ci vediamo lì?😉


Amuse Bouche
via Savona 13/a - MM2 Porta Genova/Sant'Agostino - tram 14, 10, 9
tel. (+39) 3383470350
email. info@amuse-bouche.it
Lun - Sab ore 12.00 - 15.00 | 18.00 - 22.00
Info e menù, qui: www.amuse-bouche.it


10 commenti su “Amuse Bouche

  1. sidilbradipo1
    16 novembre 2015

    Mi incuriosisce questo delizioso locale, e ancor più i suoi panini😀
    Vado e provo!
    Ciao
    Sid

    • lovelymilano
      16 novembre 2015

      Mi è piaciuto molto, non pensavo che mi avrebbero colpito così dei panini, e invece devo dire che meritano.
      Con la bella stagione poi non vedo l’ora di provarlo mangiando a una panchina del Parco Solari😉

  2. Maurizio Vagnozzi
    17 novembre 2015

    Che nostalgia di Milano e di buon cibo che mi fai venire ….

    • lovelymilano
      18 novembre 2015

      Niente pane e prosciutto dalle tue parti, eh?😉
      A proposito di nostalgia, sai che ultimamente si è rifatta viva la nebbiolina? Pensavo non l’avrei più rivista.

      • Maurizio Vagnozzi
        18 novembre 2015

        Anche da queste parti arriva, ed è vapore caldo😦

      • lovelymilano
        18 novembre 2015

        Ahia..Ottimo per la pelle, eh, ma non per l’umore

  3. Geneviève à Paris
    17 novembre 2015

    … il Tartruffaut!!! DA PRO-VA-RE!😉

    • lovelymilano
      18 novembre 2015

      Cannibale!😉

      • Geneviève à Paris
        18 novembre 2015

        Sarebbe un caso più unico che raro: il panino preferito con lo stesso nome del regista preferito…😉

      • lovelymilano
        19 novembre 2015

        Non te lo puoi far scappare🙂
        Quando passi di lì fammi un fischio, potremmo prendercene uno insieme. Ciao!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: